MV Agusta Reparto corse ha disputato due giornate di test il 22 e 23 gennaio sulla pista di Jerez de la Frontera, in Spagna. Purtroppo le avverse condizioni meteo, con pioggia e temperature alquanto basse, ha reso difficoltoso il lavoro dei piloti e dei tecnici della squadra di Andrea Quadranti, che sono comunque riusciti a portare a termine gran parte del programma di lavoro prestabilito, in preparazione al primo round del campionato mondiale Supersport che si disputerà dal 28 febbraio al 1 marzo sulla pista di Phillip Island in Australia.
Nonostante i tre piloti Raffaele De Rosa, Federico Fuligni (al rientro dopo gli infortuni patiti nella caduta della quale era stato vittima nella gara di Magny Cours dello scorso campionato) e Randy Krummenacher fossero impegnati a testare diversi componenti ed assetti, in entrambe le giornate i piloti di MV Agusta Reparto Corse sono stati i più veloci in pista nella loro categoria.
Mercoledì il primo tempo sul bagnato è stato quello di Federico Fuligni, mentre il miglior crono assoluto dei piloti Supersport è stato quello di Krummenacher, stabilito nella seconda giornata con un giro in 1’44”535.
Il primo giorno è stato avversato da una pioggia quasi incessante, mentre giovedì il sole ha fatto una timida comparsa in mattinata e nel pomeriggio la pista era quasi completamente asciutta. Questo ha permesso a tutti i piloti di migliorare i propri tempi sul giro ed al Campione del Mondo 2019 di stabilire il best lap di questi test.

 

Randy Krummenacher: “Il meteo non ci ha certo aiutato in questi due giorni e non ci ha permesso di fare tutti i chilometri che avremmo voluto, ma oggi siamo riusciti a sfruttare al massimo i giri che abbiamo potuto percorrere quando la pista era quasi asciutta. Ci siamo migliorati molto rispetto ai test che abbiamo svolto qui a Novembre e ieri sul bagnato mi sono divertito come mai mi era successo con una Supersport! Io sono pronto e sono molto contento di poter correre in Australia con questa moto, con la quale si può fare davvero molto bene. Il mio feeling con la squadra è in costante aumento e sono sicuro che assieme potremo raggiungere grandi risultati”.

Federico Fuligni: “Sono stati due giorni impegnativi ma sono contento perché le mie condizioni fisiche sono quasi ottimali, abbiamo fatto un grande lavoro e provato quasi tutto quello che volevamo testare. Sul bagnato siamo stati molto competitivi e i pochi giri percorsi sulla pista quasi asciutta hanno confermato la bontà del lavoro che stiamo svolgendo. Non vedo l’ora di correre in Australia!”.

Raffaele De Rosa: “Il meteo ha condizionato questi due giorni di test e solo oggi ho potuto percorrere alcuni giri su di una pista quasi asciutta, che in alcune curve era ancora bagnata. In quei pochi giri le mie sensazioni sono state positive, ma ovviamente avremo dei responsi più attendibili nei test pre-gara che svolgeremo in Australia. Abbiamo provato molti nuovi componenti e diversi setting ed ora non resta che tirare le fila e trovare la base sulla quale lavorare per le gare. Il team ha lavorato molto bene e siamo tutti motivati a dare il massimo”.