MV Agusta Reparto Corse è a Jerez de la Frontera in Spagna dove sta disputando il secondo round del Campionato Mondiale Supersport.
Il sole e le temperature molto alte hanno caratterizzato queste giornate di prove e di gare e complicato il lavoro dei piloti e dei loro tecnici. Venerdì Raffaele De Rosa (1’44”497) e Federico Fuligni (1’45”999) avevano disputato due sessioni di prove libere, con l’obiettivo di adattare al meglio l’assetto delle rispettive MV Agusta F3 675 al tracciato andaluso
Sabato mattina i due piloti MV Agusta Reparto Corse sono tornati in pista per il terzo e conclusivo turno di libere. De Rosa (1’44”036) terminava in nona posizione, mentre Fuligni (1’45”230) chiudeva diciottesimo.
Nella Superpole che ha deciso la griglia di partenza delle due gare di questo secondo round, De Rosa (1’43”389) conquistava la settima posizione mentre Fuligni (1’44”437) la diciottesima. Di conseguenza Raffaele prendeva il via dalla terza fila ed il suo compagno di squadra dalla sesta, nella gara che si disputava nel pomeriggio, sulla distanza di 17 giri.
La partenza di De Rosa era buona, ma nelle prime curve il pilota italiano veniva rallentato da alcuni contatti con altri piloti e perdeva posizioni. Decimo al primo giro, Raffaele iniziava una grande rimonta e nei giri finali lottava duramente per la quarta posizione, ma le gomme ormai completamente usurate lo costringevano ad un comunque soddisfacente quinto posto.
La partenza di Fuligni non era velocissima ed anche nel suo caso alcuni contatti lo relegavano nelle ultime posizioni. Federico non si dava per vinto e guidando al limite risaliva la classifica sino alla tredicesima posizione finale.
La gara odierna avrebbe dovuto prendere il via alle 12,30 ma è stata interrotta nel giro di ricognizione, quando un pilota disattento tamponava incredibilmente proprio De Rosa. Il pilota MV Agusta Reparto Corse riusciva a non cadere, ma la sua moto si danneggiava nell’urto. Per fortuna i suoi tecnici interveniva prontamente e riuscivano a ripararla nel poco tempo a loro disposizione. Raffaele poteva così prendere il via nella gara ridotta a soli 11 giri.
De Rosa non era autore di una buona partenza, tanto che terminava il primo giro in undicesima posizione. Da li in avanti però Raffaele incrementava il suo ritmo e grazie a molti sorpassi riusciva a risalire la classifica, sino a concludere con un brillante quinto posto. Anche Fuligni non scattava bene allo spegnersi del semaforo, ma così come il suo compagno recuperava dalla ventiduesima posizione del primo giro al quattordicesimo posto finale.
Il prossimo appuntamento con il Campionato Mondiale Supersport è fissato per il prossimo weekend del 7, 8 e 9 agosto all’Autodromo do Algarve di Portimao, in Portogallo.

Circuito Angel Nieto – Jerez de la Frontera – Spagna – Campionato mondiale Supersport

Superpole: 1) Locatelli (Yamaha) – 2) Cluzel (Yamaha) – 3) Oettl (Kawasaki) – 4) Mahias (Kawasaki) – 5) Vinales (Yamaha) – 6) Perolari (Yamaha) …….. 7) De Rosa (MV Agusta) …….. 18) Fuligni (MV Agusta)

Gara2: 1) Locatelli (Yamaha) – 2) Cluzel (Yamaha) – 3) Oettl (Kawasaki) – 4) Mahias (Kawasaki) – 5) De Rosa (MV Agusta) – 6) Odendaal (Yamaha) ……. 13) Fuligni (MV Agusta)

Gara3: 1) 1) Locatelli (Yamaha) – 2) Cluzel (Yamaha) – 3) Mahias (Kawasaki) – 4) Oettl (Kawasaki) – 5) De Rosa (MV Agusta) – 6) Perolari (Yamaha) ….. 14) Fuligni (MV Agusta)

 

3,Raffaele De Rosa,ITA,MV Agusta F4 RC,MV Agusta Reparto Corse

Raffaele De Rosa: “Quella di sabato è stata una gara molto difficile. Su questa pista abbiamo fatto fatica a trovare un buon setting, ed ho dovuto cambiare il mio stile di guida per adattarmi alla moto. Dopo alcune difficoltà nei primi giri, ho trovato un buon ritmo ed ho chiuso al quinto posto dopo che nel finale ho lottato per la quarta posizione. Per quanto riguarda la gara odierna spero innanzitutto che il pilota che mi ha tamponato non si sia fatto nulla. Io per fortuna sono riuscito a tornare al box e non mi sono fatto niente. Partire indietro in una gara ridotta a 11 giri non è certo cosa facile. Inoltre non sono riuscito a partire benissimo e anche se ho dato il massimo per recuperare i primi ormai erano lontani e non ho potuto fare più del quinto posto. Voglio ringraziare tanto la mia squadra che dopo l’incidente è riuscita a sistemare al meglio la mia moto. Torniamo a casa con due quinti posti e guardiamo con fiducia al prossimo appuntamento di Portimao”.

Federico Fuligni: “Nelle qualifiche ci sembrava di aver trovato un buon assetto per la mia moto, ma poi per la gara di sabato abbiamo provato una soluzione diversa che purtroppo non ha dato i risultati sperati. La moto era più difficile da guidare e per non rischiare ho dovuto rallentare il mio ritmo ed accontentarmi della tredicesima posizione finale. Gara2 non mi ha soddisfatto perché la zona punti è solo il nostro obiettivo minimo, e so che abbiamo il potenziale per fare meglio. Purtroppo sono stato penalizzato dai risultati delle qualifiche e da una partenza dalle retrovie. In gara mi sono impegnato al massimo per rimontare posizioni, ma con soli 11 giri a disposizione non ho potuto fare meglio del quattordicesimo posto. Cercheremo di ottenere un risultato migliore tra una settimana in Portogallo”.

22,FULIGNI Federico ITA,MV AGUSTA Reparto Corse,MV Agusta F3 675