Undicesima gara del campionato mondiale Supersport per MV Agusta Reparto Corse sul Circuit Catalunya Barcelona in Spagna. Dopo la gara che ieri era stata sconvolta dalla pioggia, oggi il meteo è stato decisamente più benevolo, con sole e pista asciutta.
De Rosa è scattato dalla seconda fila e Fuligni dalla nona, nella gara che si è disputata sulla distanza di 17 giri. Raffaele è partito molto velocemente allo spegnersi del semaforo e si è portato subito nel gruppo di testa, composto da sei piloti. Il suo passo è stato veloce e gli ha permesso di restare in lotta per la vittoria sino a pochi giri dalla fine quando ha perso leggermente contatto con i primi tre, tagliando il traguardo al quarto posto, a soli otto decimi dalla terza posizione.
Gara sfortunata per Fuligni costretto al ritiro a tre giri dalla fine, a causa di un problema elettronico.
Nella classifica del campionato De Rosa è quinto con 106 punti, mentre Fuligni resta a 21 punti in sedicesima posizione.
Il prossimo appuntamento con il Campionato Mondiale Supersport è fissato per il weekend del 2, 3 e 4 ottobre sul circuito Nevers Magny Cours in Francia.

Barcelona-Catalunya- Spain
Campionato mondiale Supersport
Gara 11: 1) Locatelli (Yamaha) – 2) Mahias (Kawasaki) – 3) Oettl (Kawasaki) – 4) De Rosa (MV Agusta) – 5) Odendaal (Yamaha) – 6) Vinales (Yamaha) ….… n.c.) Fuligni (MV Agusta)

Raffaele De Rosa: “Non è stata certamente una gara facile. Mi aspettavo di poter fare meglio perché avevamo lavorato molto bene nelle prove. Considerando il nostro potenziale oggi il risultato è stato deludente, anche se ci siamo impegnati tutti al massimo. Abbiamo comunque dimostrato di essere competitivi e di poter lottare per la vittoria per cui spero di fare meglio già ad iniziare dal prossimo round in Francia tra due settimane”.

Federico Fuligni: “Ero partito bene ma alcuni piloti del mio gruppo mi hanno chiuso a sandwich. Non sono caduto ma ho dovuto chiudere il gas e mi sono ritrovato nelle ultime posizioni. Mi sentivo bene con la moto ed ho iniziato a recuperare terreno sui piloti che mi precedevano. Purtroppo dopo alcuni giri, a causa di un problema elettronico, la mia moto è diventata molto difficile da guidare e a pochi giri dalla fine ho preferito ritirarmi per evitare una possibile caduta. Sono certo che il team riuscirà a risolvere questo problema alla centralina e quindi sono fiducioso per le prossime due gare di Magny Cours”.