Un’altra partenza incerta ha condizionato la gara di Niki Tuuli. Il finlandese non è riuscito a scattare come sperato dalla settima casella e si è ritrovato a lottare in un gruppo di piloti più lenti, anche a causa di problemi elettronici che gli hanno impedito di sfruttare a pieno il suo motore
Pur essendo a suo agio sulla su MV Agusta F3 675, non è riuscito pertanto a capitalizzare ed ha lottato a lungo a ridosso della top ten, senza riuscire a replicare il giro veloce di Gara1.

A fine gara, nonostante il persistere dei problemi tecnici, il suo ritmo è migliorato ed è stato possibile ottenere un importante ottavo posto. L’unica MV in pista ha decisamente ben figurato e la squadra è pronta al salto di qualità che un po’ di tranquillità dovrebbe consentire.

Niki Tuuli P8

“Mi sarei aspettato una gara finalmente tranquilla ma non è stato così. Sin dal giro di allineamento ho avuto problemi elettronici con il risultato di soffrire di un taglio di giri al motore. Non ho potuto mai spingere al massimo la mia MV, e questo ovviamente mi ha impedito di fare la mia gara.
E’  un P8 amaro perché avremmo davvero potuto ottenere molto molto di più. Ci rifaremo.”